scrivere librilibrobozzagraficabook on demandebook
Edizioni
G
alassia Arte ®
galassia arte
I nostri autori: Mariaceleste de Martino

mariaceleste de martino
Mariaceleste de Martino è una giornalista professionista iscritta all'Albo dal 1992. Nata a New York City, americana di quattro generazioni, ha lavorato per varie testate giornalistiche nazionali e internazionali, tra le quali l'Associated Press, Radio Vaticana, L'Opinione, Mediaset, e ABCNews. Attualmente lavora in Rai.

È stata docente di lingua inglese tecnico-scientifica alla facoltà di Medicina, al corso di laurea e diagnostica per immagini all'Università di Tor Vergata, a Roma

Ha pubblicato tre libri: "Lulu, quello che non capiscono i grandi", con la prefazione di Brigida Stagno, (Faligi Editore, 2009); "Maccaturo, un fazzoletto per la vita", (Sogno Edizioni, 2010), con la prefazione di Heather Parisi; "81 punti di rottura", (Edizioni Haiku, 2011), con la prefazione di Jane Alexander.

Per le Edizioni Galassia Arte ha pubblicato il libro "Libertà e patate: la mia rivoluzione"
, un testo che tratta di libertà e di alcuni fatti di cronaca recenti che hanno avuto grande risalto sulla stampa nazionale, e dei quali l'autrice è stata protagonista.

Sito ufficiale: www.mariacelestedemartino.com


Giornali nazionali che hanno scritto su Mariaceleste de Martino

Clicca sulle immagini per leggere gli articoli

www.ilgiornale.it/interni/apparve_nuda_calendario_giornalista_castigata_dallordine/28-05-2011

il giornale


mariaceleste de martino full monty piper


full monty

calendario mariaceleste de martino

mariaceleste de martino foto calendario

l'opinione mariaceleste de martino

de martino messaggero

Biografia ampia

Mariaceleste de Martino ha lavorato per importanti testate giornalistiche italiane e internazionali, tra le quali l'Associated Press, Radio Vaticana, Radio Capital del Gruppo Espresso, Mediaset, e ABCNews.

Attualmente lavora in Rai, nella redazione Esteri di Televideo.

Di recente Mariaceleste de Martino è stata al centro dell’attenzione della stampa nazionale a causa di un calendario per il quale aveva posato più di dieci anni fa e che le ha causato il ritiro della nomina quale esaminatrice dei nuovi candidati dell’ Ordine dei giornalisti professionisti del quale fa parte dal 1990.

Con foto scattate da Riccardo Schicchi (scelta provocatoria della giornalista), il calendario denunciava, attraverso il corpo nudo (ma caratterizzato dall’assenza di erotismo o pornografia) della giornalista i vari mali del mondo: guerre, violenza sui bambini, corruzione, disoccupazione ecc. Giudicato appunto disonorevole dall’Ordine dei giornalisti, il quale sembrava sul punto di radiarla dall’Albo, tale calendario fa parte di un lungo percorso di lotte sociali combattute dalla giornalista nel corso di tutta la carriera: infatti, anni prima, per la precisione nel 1998, de Martino aveva organizzato uno spogliarello (“Full Monty”, come quello dei disoccupati inglesi di Sheffield) al Piper di Roma, per denunciare la precarietà del lavoro alla Rai e in generale nel nostro Paese.

Tale evento attira immediatamente l’attenzione di tutta la stampa nazionale e internazionale, che le dedica ampie pagine all’interno della cronaca italiana. L'On. Silvia Costa telefona al gruppo: "Vi aspetto nel mio ufficio in settimana, ne parleremo insieme."

Nonostante questo, la sua nomina quale membro della Commissione esaminatrice dei nuovi candidati all’Ordine viene accettata, (Gazzetta Ufficiale n. 42 del 27 maggio 2011) del ma appunto ritirata (Gazzetta Ufficiale n. 47 del 14 giugno 2011) dopo pochi giorni, inizialmente senza motivazioni. Mentre viene scongiurata la radiazione dall’Albo, i legali della de Martino hanno presentato ricorso per questa esclusione.

Diversi quotidiani nazionali hanno preso le difese della giornalista: il primo a cavalcare la difesa fu Il Giornale.

Spesso inviata all’estero per rete reti nazionali e straniere, nel corso della sua carriera ha intervistato molti personaggi famosi o al centro di importanti fatti di cronaca, tra i quali Maria Sung, per il caso Milingo, Kirk Douglas, Shirley MacLaine, Jim Belushi, Mickey Rourke, Pavarotti, Andie MacDowell, Cool & the Gang, B.B.King, James Brown, il premier israeliano Yitzhak Rabin e Nelson Mandela in occasione della sua liberazione e per il premio Nobel per la pace assieme a Frederick De Klerk.

Ha condotto il Gr Uno Rai ed è stata inviata per il programma radiofonico “Italia no, Italia sì”, a cura di Giancarlo Santalmassi e condotto da Roberto Quintini e Maria Teresa Lamberti, in onda su Radio Uno.

È stata poi conduttrice e inviata del programma radiofonico “La Notte dei misteri”, in onda su Radio Uno, in collaborazione con Isoradio.

Per le reti Mediaset ha fatto parte della redazione del programma Tv “Funari News'” condotto da Gianfranco Funari. Redattrice anche a Studio Aperto diretto da Paolo Liguori e a Moby Dick di Michele Santoro.

Mariaceleste di recente ha cominciato a dedicarsi alla scrittura di saggi, romanzi e aforismi, presentando i propri libri anche da personaggi importanti, quali Marzullo, Alain Elkann e molti altri, i quali le hanno dedicato spazio all’interno dei propri programmi televisivi.

Heather Parisi scrive la prefazione di uno dei suoi libri, “Maccaturo, un fazzoletto per la vita”, edito da Sogno Edizioni, mentre Jane Alexander del libro “81 punti di rottura”, Edizioni Haiku.

Condividi

Galassia Arte ® è un marchio registrato

Galassia Arte di Andrea Mucciolo - iscrizione Registro Imprese di Roma - REA 1307334 - P. Iva: 09975701005